Hocus e Lotus, i protagonisti delle storie che i bambini vivono durante questo percorso in inglese, sono due piccoli personaggi preistorici, i “dinocrocs” (un incrocio fra dinosauri e coccodrilli), che nascono da uova e vivono in un parco magico con tanti simpatici amici. L’insegnamento della lingua si realizza pertanto incontrando il bambino nel suo terreno preferito, il mondo immaginario, e attraverso attività didattiche estremamente coinvolgenti e attive.

L’Università di Roma La Sapienza ha sviluppato il metodo Hocus&Lotus e ne ha testato l’efficacia in trentacinque anni di ricerca scientifica e sperimentazione in asili nido, scuole dell’infanzia e scuole primarie, sia in Italia che nel resto d’Europa.

Ogni lezione con Hocus&Lotus è ben strutturata e il metodo segue il processo naturale di acquisizione del linguaggio. Quindi la seconda lingua viene appresa nello stesso modo in cui è stata appresa la lingua materna, attraverso l’instaurazione di un rapporto di affetto con la Magic Teacher che guida i bambini in una routine di esperienze condivise, con un continuo scambio di sguardi che serve per rafforzare l’attenzione del bambino.

I materiali di Hocus&Lotus sono stati messi a punto attentamente seguendo i principi della Glottodidattica infantile, disciplina in cui sono specializzate e certificate tutte le insegnanti del metodo e che è indispensabile per insegnare ai bambini a parlare in un’altra lingua. I cartoni animati glottodidattici, che rappresentano una delle fasi fondamentali della lezione magica, sono stati messi a punto dal dipartimento di Psicologia dello sviluppo del linguaggio e della comunicazione de La Sapienza, in collaborazione con Rai Fiction.

Con questo metodo, i bambini non solo memorizzano le parole associandole ai gesti (e non utilizzando mai la traduzione in italiano), ma sono in grado di decontestualizzare il lessico appreso nelle avventure raccontate insieme. Il teatro mimico serve anche per vivere e riprodurre i diversi stati d’animo incontrati negli eventi delle storie, oltre che i movimenti e la caratterizzazione di ogni personaggio.

Il percorso con Hocus&Lotus è quindi multisensoriale, perché ingloba tatto e presa di coscienza dello spazio intorno a noi (teatro mimico-gestuale), udito nella capacità di ascoltare e riprodurre le canzoni (minimusical), vista nello scoprire insieme come si riproduce in immagini quello che abbiamo raccontato –quindi immaginato- e cantato (lettura del libro e visione del cartone animato). Hocus&Lotus è anche psicomotricità, in quanto utilizziamo il nostro corpo per dare espressione alla nostra vita emotiva e per sviluppare la nostra identità.

La lezione magica è composta da quattro parti che stimolano a 360 gradi la curiosità e le attitudini dei nostri DinoAlunni.

Una delle caratteristiche principali di Hocus&Lotus è che l’insegnante affianca i genitori durante il processo di apprendimento, e si instaura un grande rapporto sia tra l’insegnante e i bambini che tra l’insegnante e i genitori. L’insegnante è disponibile durante tutta la durata del corso per chiarimenti, dubbi e per il supporto nello svolgere le attività didattiche.

Hocus&Lotus si avvale di molti materiali didattici per l’apprendimento ottimale della seconda lingua. Questi materiali sono personali e rimangono a ogni famiglia che li riceverà:

  • 6 libri illustrati
  • 1 cd con canzoni e testi
  • 1 dvd con i cartoni animati
  • 1 maglietta magica per le lezioni
  • Borsina
  • Peluche Hocus o Lotus
  • DinoCard per accedere online al karaoke delle canzoni e agli audiolibri
  • DinoRoutine per annotare tutte le attività fatte a casa ogni giorno